Riservato ai soli rivenditori
Registrati subito e scopri i nostri prezzi
0
Non hai articoli nel carrello.

0

×

Registrazione

Profilo

Credenziali Login

[*] la registrazione sarà attivata da un nostro operatore dopo la verifica dei dati aziendali inseriti.

torna al Login

First name is required!
Last name is required!
First name is not valid!
Last name is not valid!
Partita Iva non valida!
Telefono cellulare non valido!
This is not an email address!
Email address is required!
email risulta registrata. riprova con una diversa.
Password is required!
Enter a valid password!
Please enter 6 or more characters!
Please enter 16 or less characters!
Passwords are not same!
Terms and Conditions are required!
Email or Password is wrong!

Altre viste

Il Piccolo Acrobata

Disponibilità: Non disponibile

Dettagli

Raymond ha imparato a stare in equilibrio prima ancora che a camminare. I suoi genitori, gitani francesi, erano circensi, e il pubblico impazziva per il numero del piccolo acrobata. Negli anni Trenta, quando la maggior parte dei suoi connazionali non sapeva né leggere né scrivere, viveva in case spoglie e non si spostava, Raymond aveva una carovana con l'acqua calda dai rubinetti, conosceva tutte le regioni e sapeva leggere. Suo padre aveva combattuto per la Francia durante la Grande Guerra, ed era grazie a lui che nelle località più sperdute erano arrivati i film di Charlot. Il mondo di Raymond finisce il 4 ottobre 1940, quando all'alba si presentano delle guardie che trascinano via lui e tutta la famiglia. Senza una spiegazione, come fossero delinquenti. Vengono portati in un autodromo, trasformato in centro di detenzione. Lì, insieme a centinaia di altri gitani, vengono privati dei loro averi e lasciati a patire fame, freddo, angherie. Costretti, pur denutriti e senza forze, a ripulire dalle erbacce la pista perché i tedeschi possano divertirsi a gareggiare. Ma il calvario è solo all'inizio. Raymond sarà deportato ai lavori forzati in Germania e vedrà da vicino la Shoah degli zingari, non meno feroce di quella riservata agli ebrei. Separato dai suoi, a soli quindici anni dovrà ricorrere alle doti di equilibrismo imparate da bambino per sopravvivere. E attingere al carattere ereditato dalla sua gente, che lo spinge a inseguire la libertà. Sempre e a qualunque costo.

Ulteriori informazioni

EAN 9788856644500
Data Uscita No
Autore GURêME RAYMOND
Editore Piemme
Reparto Autobiografia e Personalità
Collana PIEMME POCKET
Formato Brossura
Pagine 157